Piano dell'Offerta Formativa

Il Piano dell'Offerta Formativa (POF) è il documento costitutivo dell'identità culturale e progettuale dell'Istituto (art.3 del Regolamento sull'autonomia D.leg 275/99) ed esplicita la sua progettazione curricolare, extra-curricolare, educativa ed organizzativa. Esso quindi costituisce il documento programmatico in base al quale è organizzata l'intera vita dell'istituto scolastico, e allo stesso tempo è con esso che la scuola si presenta ai suoi utenti presenti e futuri e all'intera comunità in cui si trova inserita.Il P.O.F è quindi stato approntato, discusso e approvato dal Collegio dei Docenti, che espone ufficialmente la proposta formativa e didattica della scuola e contiene sia l'esposizione della identità dell'istituto, sia le notizie pratiche utili a personale, studenti e famiglie, per orientarsi opportunamente nella vita scolastica.
Nel proporre il Piano dell'offerta formativa per l’anno scolastico 2015/16 l'Istituto ha posto in primo piano e al centro dell'attenzione della scuola lo studente, la sua formazione umana e professionale, tenendo presente tutte le dimensioni che contribuiscono allo sviluppo della sua personalità e delle sue potenzialità: la dimensione educativa, la dimensione didattica,  la dimensione culturale, la dimensione professionalizzante. In queste pagine si trovano, accanto alle informazioni generali, anche le indicazioni sulle diverse attività organizzate nel corrente anno scolastico molte delle quali sono la continuazione dello scorso.
In queste pagine si trovano, accanto alle informazioni generali, anche le indicazioni sulle diverse attività che si realizzano nell’istituto.
Queste sono supportate da una complessa azione organizzativa trasversale che consente lo svolgimento di quanto viene programmato attraverso una fitta rete di incarichi e di commissioni di lavoro indispensabili per garantire il funzionamento dell’Istituto e la comunicazionedocumentazione interna ed esterna dell’intero sistema (documento POF, sito internet, orario interno, formazione classi, elezioni degli Organi Collegiali, formazione dei docenti…). 
Presentare il POF di un istituto è l'atto di esprimere in sintesi le idealità, gli obiettivi, la tipologia di scuola che si vuole attuare.
Noi vogliamo formare teste "ben fatte" e non "ben piene", teste che non accumulino saper acriticamente, ma escano dalla logica delle discipline e "usino" le discipline per capire e interpretare il mondo e diventarne parte consapevole.

                                                        IL DIRIGENTE SCOLASTICO
                                                              Prof. Paolo TUTORE

Piano di Inclusività Alunni BES

 

 
 
Il Piano per l’inclusione definisce principi, criteri, strategie utili per l’inclusione di questi studenti che manifestano un  bisogno educativo speciale (BES)chiarisce compiti e ruoli delle figure operanti all’interno dell’Istituto e azioni e metodologie didattiche per facilitare il loro apprendimento, a partire dai bisogni e dalle specificità degli studenti con BES iscritti presso la scuola, giungendo all’elaborazione condivisa del presente documento.
Un bisogno educativo speciale (BES) è una difficoltà che si evidenzia in età evolutiva negli ambiti di vita dell’educazione e/o apprenditivo. “Ogni alunno, con continuità o per determinati periodi, può manifestare Bisogni Educativi Speciali: o per motivi fisici, biologici, fisiologici o anche per motivi psicologici, sociali, rispetto ai quali è necessario che le scuole offrano adeguata e personalizzata risposta con un piano educativo individualizzato o personalizzato” (Direttiva Ministeriale 27/12/2012 e C.M. n. 8 del 06/03/2013).
Obiettivo principale è la riduzione delle barriere che limitano l’apprendimento e la partecipazione sociale attraverso l’utilizzo di facilitatori e l’analisi dei fattori contestuali, sia ambientali che personali. Sono destinatari dell’intervento a favore dell’inclusione scolastica tutti gli alunni con Bisogni Educativi Speciali comprendenti:
- disabilità (ai sensi della Legge 104/92);
- disturbi evolutivi specifici (Legge 170/2010, Legge 53/2003);
- alunni con svantaggio socio-economico; svantaggio linguistico e/o culturale.
L’Istituto “I.T. G.C.FALCO” si propone di potenziare la cultura dell’inclusione per rispondere in modo efficace alle necessità di ogni alunno che manifesti Bisogni Educativi Speciali.  A tal fine si intende:
- creare un ambiente accogliente e supportivo ;
- sostenere l’apprendimento attraverso una revisione del curricolo, sviluppando attenzione educativa in tutta la scuola;
- promuovere l’attiva partecipazione di tutti gli studenti al processo di apprendimento;
- centrare l’intervento sulla classe in funzione dell’alunno;
- favorire l’acquisizione di competenze collaborative;
- promuovere culture politiche e pratiche inclusive attraverso una più stretta collaborazione fra tutte le componenti della comunità educante.
Allegati:
Scarica questo file (PAI 2016-17.pdf)Piano Annuale Inclusività [a.s. 2016-17]1228 kB
Scarica questo file (POF-2015-16.pdf)Piano dell'Offerta Formativa [a.s. 2015-2016 ]2941 kB

Accesso ai programmi Web Argo

    Accesso Famiglie (ScuolaNext) 

 

     Accesso Docenti per Scrutini (ScuolaNext)                                 

 

   Accesso Docenti Registro Elettronico     

 

              

 

                                            

 

 

Amministrazione Trasparente

amministrazione trasparente

 

Albo on line

albo on line

 

Statistiche

Utenti
14
Articoli
144
Web Links
3
Visite agli articoli
300248

Go to top